Il viaggio: La ricerca di sé e degli altri. Certeau legge Favre

 

La rivista Leussein ospita un approfndimento sul Mémorial di Pierre Favre a cura di Prendere la Parola

 

La rivista di studi umanistici Leussein strumento di divulgazione dell’Associazione Leusso ha accolto nel volume n. 3/2014 di prossima pubblicazione gli articoli del Dossier Favre, riproposti in una veste nuova. La raccolta avrà un nuovo titolo Il viaggio: la ricerca di sé e degli altri. Certeau legge Favre. La pubblicazione è il frutto della stretta collaborazione tra Paola Di Cori e Gianluca Sacco, membri rispettivamente del gruppo Prendere la Parola e dell’Ass. Leusso. In realtà sono ormai alcuni anni che la collaborazione tra il gruppo di studi certiani e l’associazione Leusso ha dato vita a diverse iniziative svoltesi tutte presso la sede dell’Associazione Leusso in viale Regina Margherita in Roma. Salutiamo con gioia l’approssimarsi di questo nuovo evento del numero dedicato a Certeau studioso di Favre come un’ulteriore conferma di un fecondo sodalizio.

“Michel de Certeau: praticare la pluralità” – Il Convegno in occasione del 90° della nascita (17/5/1925) organizzato dal gruppo Prendere la Parola e dal Centre St. Louis de France di Roma con la collaborazione di Ed. Artemide

In occasione del 90° della nascita di Michel de Certeau il gruppo Prendere la Parola ha organizzato grazie all’ospitalità con l’Institut Français Centre St. Louis de France e alla collaborazione con l’editore Artemide di Roma il Convegno Michel de Certeau: praticare la pluralità. Tale iniziativa ha il proposito di mostrare l’attualità della ricerca certiana anche a un pubblico di non addetti ai lavori al fine di mostrarne, nella sua complessità, la forza profetica e la lucidità d’analisi della società contemporanea. “La pluralità – al centro del suo percorso umano, spirituale e intellettuale – è certamente tra gli aspetti più indicati a stimolare l’interesse nei confronti di uno studioso affascinato dal turbinio creativo presente nelle culture e dai suoi effetti, disseminati ovunque nella vita quotidiana. Questa giornata di studi si propone di mostrare da un lato i tanti modi in cui Certeau ha esplorato e articolato la pluralità attraversando discipline diverse, dalla storiografia alla semiotica, dall’antropologia alla psicoanalisi e alla teologia; dall’altro di interrogarsi sulla maniera plurale in cui la sua opera si lascia attraversare, suscitando nuove direzioni di indagine e di ricerca, svelandosi come uno straordinario strumento euristico per problematizzare il presente.” (dall’introduzione al Programma). Il Convegno si svolgerà presso il Centro St. Louis il 18 maggio dalle ore 10 alle ore 19 (prevista pausa pranzo). Gli interventi dei relatori saranno in lingua italiana e francesce senza traduzione.